Fondazione


Castello di Paderno Franciacorta

Premessa 

Chi guarda da lontano la Franciacorta, raramente ha la possibilità e gli strumenti per cogliere appieno le grandi valenze ambientali, storiche, culturali – quindi turistiche ed economiche – che questa terra offre. Percepisce difficilmente che accanto all’eccellenza raggiunta dalla sua produzione vitivinicola c’è un altrettanto grande territorio. Da qui l’idea di costituire la Fondazione Franciacorta. “Una Holding delle idee” come la definisce il Presidente Adriano Baffelli. Una seria realtà culturale radicata sul territorio, ma aperta anche a idee ed energie esterne, forte della capacità di unire persone animate dal desiderio di lavorare con passione ed entusiasmo a favore della crescita culturale e sociale della Franciacorta.

Motivazioni
L’amore profondo per questa terra ricca di fascino ambientale, di storia e cultura, di donne e uomini capaci e determinati, spinge i promotori a individuare percorsi innovativi, al fine di consentire a quest’area nuovi impulsi e nuove affermazioni per tutti gli attori del sistema.

Principali obiettivi
La cultura può essere uno strumento straordinario per la crescita di un territorio e della consapevolezza del suo valore, sia all’interno, sia al di fuori dei suoi confini. Come già verificatosi in altre aree nazionali e internazionali, tale crescita consente nel medio periodo anche l’incremento economico del contesto.
All’insegna del binomio Cultura & Economia ci si propone di:
Sviluppare un’efficace rete di collaborazione con gli enti, le istituzioni e le realtà imprenditoriali del territorio, sensibili e interessate a realizzare un ampio e condiviso progetto di crescita culturale.
Catalogare, conservare e promuovere il patrimonio culturale, artistico e ambientale.
Realizzare una sinergica collaborazione con il mondo accademico e scolastico nelle sue diverse articolazioni.
Favorire lo sviluppo del turismo culturale e ambientale. Contribuire, in sintesi, alla crescita e all’affermazione dell’immagine globale della Franciacorta con la valorizzazione dei suoi patrimoni: storico, culturale, architettonico e ambientale.